666 Park Avenue Recensione 1×03: attento a ciò che desideri…

i-1

Una serie tv mistery-horror deve necessariamente sfoggiare assassinii ad ogni angolo? Deve sostanzialmente basarsi sull’elemento sovrannaturale o può, in buona sostanza, sondare le ambizioni tutte umane e le conseguenze nefaste alle quali tali desideri potrebbero portare l’umanità, schiacciata da un vincolo abitativo e morale? Gavin è uno dei migliori villain horror esistenti. La sua cordialità, i suoi modi affabili sono le armi a doppio taglio che portano gli ignari inquilini a vendere la propria anima in cambio di un sogno che, se per caso dovesse infrangersi, costerebbe la vita a chi l’aveva strenuamente afferrato… Nutro qualche dubbio, ancora, sulla figura sfuggevole della moglie Olivia che, teoricamente, dovrebbe possedere un’infinità di escamotages malefici al pari del diabolico marito, ma che, per il momento, sembra solo la Desperate Housewives della situazione. Tuttavia, ciò rende ancor meno scontato il plot. La moglie del diavolo prova sensi di colpa, sentimenti, rimpianti. Sembra del tutto fragile, del tutto umana. E sa per certo che la morte della figlia, suicidatasi, a quanto sappiamo al momento, è tutta colpa della natura malefica di Gavin. Ciò potrebbe preannunciare una sordida rivolta nel suo interno contro il malefico diavolo che, forse, ha imprigionato per sempre anche la sua anima all’interno del Drake, alla luce, altresì, dell’amicizia che si è venuta a creare con la sensibile Jane?

Jane, Jane… In che guai vai a cacciarti… Voler scovare tra le mura del Drake equivale, letteralmente, a disturbare i morti, mai defunti in pace. Il plot si apre sotto il segno dell’inquietudine sotterranea e chiosa proprio con le conseguenze della ricerca notturna della giovane donna. Nella cantina accadono cose brutte… E’ il monito dello spirito di una bambina, legata indissolubilmente al suo orsacchiotto. La bambina ha certamente compreso l’animo nobile di Jane ma le sue avvertenze, per quanto riguarda Henry, non vanno a buon fine. Gavin puntava in alto con lui. Gavin ha realizzato il sogno proibito di Henry e probabilmente il prezzo che egli dovrà pagare sarà tra i più salati… E’ per questo che Gavin lascia curiosare liberamente Jane nei sotterranei e tra i segreti delle sue inquietanti nefandezze? E se lo spirito dell’infante fosse quello della figlia dei Doran, certamente pacifico e buono, se ella, di sua spontanea volontà, decise di abbandonare la vita condivisa col diavolo in persona?

Henry, intanto, entra nella terribile spirale dei desideri e Jane non riesce a fermare il sigillo. “Non farlo uscire“, mormora lo spirito dell’infante. Ma Jane non capisce che Henry in quella fredda notte ha messo il suo destino nelle mani dei Diavolo che ora potrà prendere in cambio ciò che riterrà più opportuno.

Per chi si lamentava della scarsità di elementi visibilmente orrorifici, direi che in questo terzo episodio gli spunti terrificanti ci sono stati, sempre sottili, sempre quasi taciti, come se qualcosa di molto più profondo, segreto e terribile debba scoppiare a tempo debito, in quelle fondamenta. Il sangue che scorre sul portone, gli scatti degni dell’Esorcismo di Emily Rose dello spirito e l’inquietante finta spia del Kgb che torna dalla morte per vendicarsi contro chi l’ha ideato, tanto meschinamente.

Sì, perché bisogna stare attenti a cosa si desidera, ma anche alle modalità con le quali si realizzano i propri desideri. Se per diventare scrittrici di grido si scomoda un defunto, rendendolo improvvisamente l’assassino più spietato mai esistito, non ci si può meravigliare se lo stesso personaggio non cerchi vendetta uccidendoci proprio come tutte le altre vittime dei fittizi racconti, architettati solo per brama di successo.

La brama di successo, di potere; ecco cosa avidamente penetra nelle mura del Drake. Nessuno può rescindere un patto con Demonio, e questo vale anche per Brian Leonard!

Se volete conoscere tutte le news, visionare le puntate in anteprima e scoprire tutti gli scoop sul cast della nuova serie horror della Abc collegatevi a: https://www.facebook.com/666ParkAvenueitalia?fref=ts  oppure a: https://www.facebook.com/pages/666-Park-Avenue-Italia/334126053325008?fref=ts, e se vi piace la serie il Mi Piace è d’obbligo!