Nuovo accordo NBC Universal Television

nbc-universal-logo

Universal Pictures e Blumhouse Productions hanno annunciato oggi di aver stabilito un nuovo accordo di produzione della durata di dieci anni e che Blumhouse creerà nuove partnership con altre aziende della NBC Universal, tra cui Universal Television e Universal Cable Productions. Blumhouse affiderà anche i film della saga Sinister alla Focus Features, rendendo così la Universal Pictures la casa di distribuzione di tre delle serie della compagnia con budget ridotto e ampio successo, le altre due sono The Purge e Insidious, già gestite da Focus.

L’annuncio è stato fatto dal presidente della Universal Filmed Entertainment, Jeff Shell, il presidente della Universal Pictures Donna Langley e dal fondatore e AD di Blumhouse Productions Jason Blum.

“La nostra casa di produzione ha lavorato benissimo con Blumhouse, per questo l’unica cosa sensata da fare era ampliare la partnership ai canali televisivi e via cavo di NBCUniversal”, ha detto Shell. “Jason e la sua squadra sono animati da un’energia e da una concentrazione ammirevoli e siamo felici di coronare la sua passione per l’intrattenimento con un impegno a lungo termine e un’ampliamento della relazione già esistente”. 

Langley, che chiamò Blum a lavorare per la Universal nel 2011, ha aggiunto: “Con Blumhouse, Jason ha fondato una compagnia unica e all’avanguardia, e siamo onorati che la Universal sia per loro una “casa”. Jason è incredibilmente motivato ed estremamente creativo. Il suo stile, abbinato alle sue relazioni nel settore e al suo modello aziendale strategico, ha contribuito ampiamente al successo delle nostre due compagnie. Non vediamo l’ora di aumentare il raggio delle opportunità da cogliere insieme”.

Il dipartimento cinematografico di Blumhouse è specializzato in film di genere a bassissimo costo, tra cui i successi commerciali Paranormal Activity,InsidiousThe Purge e Sinister, che hanno incassato più di un miliardo e duecento milioni di dollari in tutto il mondo a partire da un budget complessivo al di sotto dei 40 milioni. A inaugurare questo modello è stato il progetto originale Paranormal Activity, realizzato con soli 15.000 dollari e capace di incassare duecento milioni in tutto il mondo, diventando così il film più redditizio nella storia di Hollywood. Il primo film realizzato dalla compagnia insieme alla Universal è stato il grande successo dell’estate 2013 The Purge, che si è piazzato subito al numero uno dei film più visti e ha incassato 11 volte il suo budget di 3 milioni di dollari nel suo primo fine settimana al cinema (34,1 milioni di dollari al botteghino). Il sequel, The Purge: Anarchy, ha debuttato nelle sale questo fine settimana e in base alle stime ha incassato 24,8 milioni di dollari solo in Nordamerica, rivelandosi così un’altra impresa di successo di Universal e Blumhouse. 

I prossimi film a bassissimo costo che verranno lanciati da Universal e Blumhouse saranno il thriller supernaturale Ouija, che uscirà nelle sale il 24 ottobre 2014, un thriller psicologico con Jennifer Lopez, The boy next door, che debutterà il 23 gennaio 2015, e il nuovo capitolo della saga di Insidious, che uscirà per il marchio Focus Features. Tra gli altri progetti a budget ridotto in fase di sviluppo per Universal e Blumhouse ci sono poi Jem and the Holograms di Hasbro e In a Valley of Violence, con Ethan Hawke e John Travolta.

Blum ha detto: “Jeff e Donna e tutto il resto della squadra alla Universal sono i migliori in quello che fanno. Prendono i nostri film a bassissimo costo, pellicole di genere fortemente volute dai loro registi, e grazie al loro impegno, alla loro passione e creatività li trasformano in campioni di incassi di portata globale. La prima cosa che la gente nota quando entra a Blumhouse è il “muro dei registi”, dove appendiamo le foto di tutti i nostri filmmaker. Siamo entusiasti di poter continuare a costruire il nostro successo insieme a Universal arricchendo quel muro in costante crescita, e dando a sempre più registi, e ora anche produttori esecutivi di show televisivi, la libertà creativa di raccontare le loro storie”.

Oltre alla nuova partnership per i film annunciata oggi, Blumhouse stringerà anche legami con NBCUniversal per la produzione di vari contenuti televisivi, ad esempio per i programmi in onda nella tv normale o via cavo, la proprietà digitale e altro ancora. Negli ultimi anni, la Blumhouse è cresciuta notevolmente in campo televisivo. La compagnia produce sia show con un copione che senza, tra cui progetti per Syfy (Ascension, al momento in produzione), MTV (Eye Candy), ABC e Mike Darnell. In passato Blumhouse è stata produttrice esecutiva del programma di HBO The Normal Heart, nominato agli Emmy e vincitore del premio Critic’s Choice, di Stranded per Syfy e The River per ABC.

Oltre a The Normal Heart, tra i progetti di Blumhouse che hanno ottenuto riconoscimenti c’è anche il film Whiplash, che si è aggiudicato al Sundance festival sia il premio Grand Juri che quello del pubblico.

CAA, il consulente di Blumhouse Charles Layton, John Diemer e Carlos Goodman hanno negoziato l’accordo con NBCUniversal per conto di Blumhouse.

 nbc-universal-logo