American Horror Story Quinto Episodio: perché Tate non ricorda il passato?

1709231116

Ci eravamo lasciati ad Halloween ed è proprio qui che riparte la nostra avventura televisiva nella casa più terrificante del palinsesto Sky! Il quinto episodio è la continuazione di questa festa di Halloween senza fine. Sinceramente, mi aspettavo un epilogo un po più sconcertante. Ma ormai siamo abituati al ritmo altalenante, tra picchi e stalli, che rende ancor più interessante la serie. Diciamo che la seconda parte dell’episodio, riguardante la notte in cui i morti si risvegliano, è stata, più che altro, informativa. Abbiamo scoperto, infatti, innanzitutto, che Tate è il figlio di Constance (come avevamo intuito in alcuni passaggi precedenti!). Avrete anche compreso che Tate è un fantasma. Lo si evince dai fatti che si snodano nell’episodio. Violet ha deciso di passare una romantica seratina col suo fidanzatino “psicopatico”, in riva al mare. Poi, la serata si rivela molto meno lieta del previsto, visto che, a rovinare i piani della coppietta, giungono dei fantasmi d’eccezione. Si tratta degli ex studenti del college di Westfield. Sono orrendamente sfigurati ed incolpano Tate per la loro sorte infima. A giudicare dal fatto che rinfacciano a Tate come le loro carriera sarebbero potute essere sfavillante, oggi, e parlano, addirittura, di dieci anni fa, si evince che è matematicamente impossibile che Tate, tutt’ora adolescente, sia vivo! Tuttavia, Tate non ricorda di aver fatto del male a questi ragazzi, tant’è che piange e si dispera, rimembrando solo la propria immagine sottoforma di scheletro. Perché ha dimenticato tutto?

Intanto, Ben non capisce (ed è un po de coccio) che Hayden si è riproposta alla sua porta sottoforma di spettro. Pensa che Larry non l’abbia davvero uccisa e che i due stiano giocando sporco. La donna è intenzionata a dire la verità a Vivien, riguardo il bambino che portava in grembo; a dirle, insomma, le motivazioni che hanno portato alla sua orrenda fine. Ci riesce in parte, poi viene frenata da Vivien che le rivela di essere incinta. Hayden ne è sconvolta… Si vendicherà, visto che, per adesso, non ce l’ha fatta?

Scopriamo poi che Nora, la prima inquilina della casa degli orrori, uccisasi dopo aver scoperto che il marito aveva trasformato il figlio, assassinato, in un’essere malefico, è forse l’unico spirito buono della casa. Ma scopriamo di più: ella perse il suo bambino, in circostanze tragiche e ciò che più vuole è che, in quella casa, nasca un altro figlio. Tant’è che aiuta Ben a slegarsi dal cappio che Larry gli ha posto su mani e piedi, nel tentativo di aiutare Hayden a vendicarsi e, dopo, gli sussurra all’orecchio: “Salva il bambino!”. Riuscirà questo bambino, figlio dell’uomo mascherato, a venire alla luce, nell’inquietante casa?