Anita Garibaldi Fiction Rai, anticipazioni prima puntata lunedì 16 gennaio 2012

1

Questa sera, lunedì 16, e domani, martedì 17 gennaio 2012, andrà in onda su Rai Uno la fiction intitolata Anita Garibaldi, che ci narrerà ovviamente della storia della giovane donna che fu compagna di vita del più famoso Giuseppe. Storia che forse in molti, al di là di brevi cenni letti su e giù, non conoscono bene, avendo dato sempre per scontato che il grand’uomo fosse lui, punto e basta, quando invece la verità è che se l’Eroe dei Due Mondi è riuscito a fare quel che ha fatto, divenendo il personaggio storico che è tuttora, il merito è anche di Ana Maria De Jesus Ribeiro Da Silva, più comunemente chiamata Anita.

Parliamo di una ragazza (all’epoca diciottenne, mentre lui ne aveva già trentadue) che non c’ha pensato due volte a seguire il suo amore ovunque e comunque, armata di un coraggio e di una fede nei propri ideali così tali da renderla cento volte più grande della sua giovane età e un vero e proprio “scoglio” a cui Giuseppe si attaccava maggiormente nei rari attimi di stanchezza e conforto. Perchè se dietro un grande uomo si cela sempre una grande donna, come ci ricorda il vecchio detto, Anita ne è l’esempio lampante!

Prodotta da Raifiction e da Goodtime, per il soggetto di Massimo De Rita, Mario Falcone e Amedeo Minghi (a cui è stata affidata la colonna sonora), la sceneggiatura di Valentina Ferlan e Patrizia Pistagnesi e la regia di Claudio Bonivento, Anita Garibaldi sembra essere la tipica fiction da non perdere, e non solo per l’argomento trattato. Senza contare che Valeria Solarino nei panni di lei e Giorgio Pasotti in quelli di un Garibaldi giovane e rampante sono sicuramente un bel vedere, specie insieme!

La trama si apre sulla giovane Anita che ancora libera, felice e inconsapevole come una farfalla vive in una cittadina del Sud del Brasile. La sua fresca innocenza, però, sta per essere “spezzata” perchè a causa della morte del padre, per aiutare la sua famiglia e i vari problemi che ne sono derivati, Anita deve sposare un uomo, il quale ovviamente non solo non le piace, ma si dimostra da subito rude e violento, abbandonandola precocemente per unirsi alle truppe imperiali.

Sola, triste, con un futuro a dir poco disgraziato che le si prospetta davanti, Anita ha la fortuna di incontra un secondo uomo che, a differenza del primo, cambierà totalmente la sua esistenza, dandole una ragione per cui vivere, in cui credere e per cui lottare. Trattasi, naturalmente, di Giuseppe Garibaldi, capitato in Brasile insieme ad altri italiani esiliati che deciderà di aiutare i ribelli, non sapendo starsene con le mani in mano a osservare ingiustizie e disonori. I due si innamoreranno subito, riconoscendo l’uno nell’altra uno spirito ribelle affino che li unirà in una coinvolgente e duratura storia d’amore che verrà consolidata dalla nascita del primo figlio, Menotti.

Appuntamento imperdibile, questo, con una fiction che pur potendo presentarsi (ad alcuni di voi) come uno dei tanti “polpettoni” storici, a sto giro cambia le carte e ci mostra la Storia, la vera Storia, quella che ha fatto il nostro futuro con il Risorgimento italiano e l’Unità d’Italia, vista dagli occhi di una delle protagoniste dell’epoca. Una grande donna che troppo poco viene citata e ancora meno presa in considerazione, quando invece dando un calcio alla società patriarcale che vigeva a quel tempo (e che purtroppo per alcune cose è in voga ancora oggi!), ha fatto grandi cose!