Canali Per Bambini Digitale Terrestre: con Cartoonito è guerra a Rai Yoyo!

cartoonito

Cartoonito, un nome che è già tutto un programma, è il “neonato” dalla joint venture tra Mediaset e Turner, già “genitori” di Boing. E ben sappiamo quanto Boing sia il leader incontrastato della free tv digitale, con ascolti record. E, allora, perché inventarsi un nuovo prodotto? Beh, perché il tentativo è quello di “affossare” Rai Yoyo che, indubbiamente, domina nel parterre digitale gratuito per contenuti di qualità ed una programmazione variegata, adatta alla fascia prescolare! Si vuole, insomma, andare a coprire anche la fascia 4-6, scoperta, se si pensa che Boing è pensato per i più grandicelli, dai 6 ai 14 anni! Questo significherà, ovviamente, una maggiore attenzione e cura dei contenuti. Niente parolacce, cartoni violenti o che possano urtare la sensibilità dei più piccoli, ma contenuti educativi ed al tempo stesso divertenti, come i brevi ma efficacissimi cartoni che Rai Yoyo propone quotidianamente nei quali, tra inglese, arte, musica e colori sgargianti, i bambini imparano ad approcciarsi alla vita. L’obiettivo reale è conquistare anche il mercato pubblicitario, proponendo prodotti per l’infanzia. Idea niente male… Troppo rischioso era tentare di sfidare l’agguerrita concorrenza di Sky, che con Disney Junior, neonato, in testa, sarebbe stata molto difficile da scalzare. Il mercato free del digitale era abbastanza libero e perchè non approfittare di un prodotto che va sempre a gonfie vele, specialmente in questo ultimo periodo? Ci sarà spazio per divertimento ed apprendimento. Qualche anticipazione sulle possibili serie in onda? Eccovele: Banane in Pigiama, Krypto The SuperDog, Baby Looney Tunes. Ma molti altri sono in attesa di uscire allo scoperto nel caldissimo agosto prossimo!

Rai Yoyo già trema per la mossa agguerrita di Mediaset? Sarà battaglia anche sul fronte “infantile”? Ma, soprattutto, un’offerta più ampia sul digitale free scoraggerà i fedeli abbonati a Sky Bambini a rinunciare alla spesa mensile, a fronte della gratuità di un buon prodotto? Ovviamente, tutto dipenderà dalla qualità dei contenuti trasmessi che dovrà colpire, prima di tutto, mamma e papà. Ma la guerra è già aperta…