Domenica 5 Anticipazioni: torna il 25 settembre 2011 a tutta…cronaca!

Federica Panicucci

Non torna a tutta birra il contenitore domenicale di Canale 5, bensì proprio a tutta cronaca. Mentre, infatti, L’Italia Sul Due decide di puntare maggiormente sull’intrattenimento dal sapore quotidiano, mettendo un po a tacere il pettegolezzo che invade la cronaca nostrana, sembra, invece, chiaro, sin dall’oggi che Domenica 5 ci sguazzerà come un lauto pesciolino, in quel mare di casi irrisolti che acchiappano dati auditel record. Cosa ce lo fa presagire? Ad esempio, il fatto che due colonne portanti del programma, a livello d’intrattenimento, ossia la band che apriva il format e ne scandiva i momenti più ilari ed il corpo di ballo che allietava il pubblico e coreografava i brani degli ospiti saranno stranamente decurtati, rinunciandoci pare per un budget più low cost del solito. Ma ce ne sorprendiamo! Com’è possibile che un contenitore domenicale, per sua definizione leggero e piacevole, faccia a meno della musica e di coloro che la rappresentano nel migliore dei modi? Un vero mistero! Federica Panicucci non svela del tutto l’arcano, ma anticipa che il format prenderà, come un goloso calderone, in considerazione politica, attualità, cronaca ed anche intrattenimento! Domenica 5 diventerà un lungo talk show soporifero? Se ci togliete i canti ed i balli, in fondo, cosa resta? Le litigate degli ex inquilini del Grande Fratello? Le scaramucce tra vip o presunti tali? Ampliato lo spazio di Brachino dedicato proprio alla trattazione dei fatti di cronaca del momento e, sorprendentemente, anche la Panicucci parlerà di cronaca, trattandola, però, coi guanti bianchi e da un punto di vista prettamente femminile!

Insomma, ma gli italiani hanno così voglia, anche nella risposante domenica, di accendere la tv e sorbirsi pesanti talk show su ogni piccolissimo rumor che riguarda i casi irrisolti più noti? Un po d’allegria di domenica ci vuole o no? E chi ce la garantirà? Riusciremo a non sopirci di fronte alla trattazione di temi pesanti e, ormai, concedetecelo, triti e ritriti, crollando, dalla noia, sul morbido divano? I dati auditel parleranno chiaro. Secondo voi, se la musica si ferma, il telespettatore continua a ballare?