Fiorello contro Sabrina Guzzanti: chi ha ragione fra noia e invidia?

Schermata20111121a21.29.16

Fiorello è tornato in Rai, con uno show dei suoi, di quattro puntate che ricalca un po’ il primo, che si chiama Stasera Pago Io, dove lo show man siciliano, mette in mostra tutte le sue qualità di presentatore, cantante, comico, imitatore. Fiorello fa praticamente tutto nel corso de ilpiùgrandespettacolodopoilweekend e in un panorama televisivo di così bassa qualità, dove a farla da padrone è quasi sempre la trasmissione con litigi, risse, pianti e lamenti, per uno con tutte queste qualità, da sempre molto simpatico al pubblico, con un buon budget a disposizione per chiamare ospiti di livello, stracciare la concorrenza è roba da ragazzi. Questo avviene anche perché la gente è ormai stanca di stare a sentire sempre le solite cose e i toni arroganti di quattro ragazzi buttati dentro una casa senza nulla da dire, che vengono sempre più spesso pilotati per provocare risse e discussioni.

Qualche giorno fa Sabina Guzzanti a proposito del boom di Fiorello, ha definito noiosa la trasmissione e per dirlo ha utilizzato il social network Twetter, uno strumento molto utilizzato anche da Fiorello, che lo usa per comunicare con tutti i suoi fan e non solo. Lo stesso presentatore invita in trasmissione anche dei ragazzi presi da Twitter. Fiorello ha replicato dicendo che la Guzzanti è una rosicona. Può essere che abbia ragione, lei non ha mai raggiunto certi numeri, anche perché a lei le trasmissioni non sempre le fanno fare. Però quello che è certo è che lo show ha alcuni momenti lenti, nei quali forse si potrebbe fare di più. Che senso ha invitare i Coldplay, una delle più grandi band del mondo e poi scambiare solo 4 battute senza nemmeno un’intervista per permetterà al pubblico di conoscerli meglio?