La Vita In Diretta Rai diventa Estate in Diretta per battere la D'Urso!

Lorella-Landi

La Vita in Diretta si trasforma in contenitore prettamente leggero ed estivo e cambia nome. Si chiamerà Estate in Diretta il contenitore estivo che terrà compagnia ai telespettatori di Rai Uno dall’11 luglio prossimo sino ai primi d’agosto. La Rai, insomma, doveva pur tentare in qualche maniera di contrastare il ciclone Barbara D’Urso, ormai padrona incontrastata del prime-time pomeridiano, con Pomeriggio Cinque. Acerrima lotta, dunque, all’ultimo ascolto? Sarebbe stato bello vederla così, peccato che, a placare i toni, ci abbia pensato un amico di vecchia data di Barbara, nonchè presentatore della trasmissione, Marco Liorni! L’affascinante ex inviato della casa più spiata d’Italia, proprio ai tempi nei quali la padrona di casa era la D’Urso, vede la lotta televisiva dei caldi pomeriggi estivi alla stregua di una partita amichevole tra vecchi compagni di squadra. Forse serviva qualcuno di più “imparziale” per guidare coraggiosamente il timone di una barca che parte già in svantaggio rispetto all’avversario? Non lo sappiamo; è certo, però, che la carta Liorni, col suo fascino, la sua professionalità e la sua voce tranquillizzante, sono un ottimo passe par tout per il successo mediatico!

Ad affiancare il presentatore, Lorella Landi, un’esperta della Vita In Diretta, sicuramente agguerrita e decisa a battere la D’Urso! Liorni ha confessato che il programma non vorrà ricalcare le orme del concorrente Mediaset, ma punterà sull’originalità, anche se tutti sappiamo che quando si tratta d’informazione fresca gli argomenti sono inevitabilmente gli stessi, specialmente d’estate. Riusciranno i due format a differenziarsi o assisteremo all’ennesimo “copia ed incolla” di produzioni, avvenuto già con Io canto e Ti lascio una canzone o con Forum e Verdetto Finale, tanto per non tradire la par condicio! Speriamo di no, anche perché gli italiani sanno perfettamente riconoscere l’originale e solitamente lo prediligono!

Liorni vorrebbe puntare su una conduzione fresca, solare, frizzante, adatta alla voglia di spensieratezza estiva del pubblico. Niente cronaca nera, insomma… Critica implicita al largo spazio che la D’Urso ha dedicato ai casi di cronaca quest’inverno? Ma no, non siate maligni, il conduttore ritiene che i telespettatori abbiano semplicemente voglia di distrarsi e di cercare il buonumore e non di riflettere sui casi, ormai abusati, della scorsa stagione! Il bel Marco assicura un’informazione chiara, argomenti interessanti e magari anche divertenti, e notizie aggiornate in apertura di puntata. Il colosso D’Urso è difficile da abbattere! Ce la farà una blanda competizione a frenare il probabile record di ascolti della conduttrice nella bollente estate televisiva italiana? Voi chi seguirete?