Ma Come Ti Vesti Real Time Recensione: un'esilarante scuola di stile!

255037_197967630249964_167539003292827_540490_724478_n

Insegnare lo stile… Sembra un compito così gravoso e tedioso. Sì, ma solo per chi non ha mai assaporato le esilaranti puntate di Ma Come Ti Vesti, su Real Time, l’unico programma che promette, in tempi brevissimi, di trasformare i brutti anatroccoli, in fatto di stile, in cigni eleganti! Certo, i miracoli non si posson fare, anche se Enzo Miccio e Carla Gozzi fanno davvero di tutto per trasformare radicalmente il look, assolutamente improponibile, dei casi disperati, in quanto a gusto estetico. Ciò che è certo è che non ci sarà, per voi telespettatori, neanche un minuto nel quale non riuscirete a ridere, specialmente se masticate la moda ed i suoi must. Enzo Miccio sarà irrefrenabile e dotato di quella spietata, ma simpatica vena polemica che ci catturerà sin dal primo minuto di programmazione. Carla Gozzi si rivelerà più pacata, ed estremamente elegante anche nel dispensare le dovute critiche all’abbigliamento del protagonista della puntata. Ma neanche la sua sobria grazia saprà resistere al ciclone Miccio!

Colui che capiterà, da profano della moda, tra le grinfie dei due esperti, dovrà, necessariamente, non essere afflitto da permalosità. Le frecciatine di Miccio, sempre azzeccate e divertentissime per noi, infatti, saranno innumerevoli e sempre più pungenti. C’è da dire che, molto spesso, i casi sottoposti alla rieducazione stilistica di Miccio e della Gozzi sono davvero disperati! A volte ci chiediamo se qualcuno si potrebbe realmente vestire in modo così inadeguato nella realtà. Più che altro, senza alcuna cognizione di ciò che sia appropriato o meno in determinate occasioni, senza alcuna concezione dell’eleganza o degli accostamenti dei colori.

Molto spesso, infatti, per i due simpatici conduttori è quasi tutto da buttare. I concorrenti, difatti, propongono alla selezione degli esperti di stile il loro guardaroba. Essi hanno tre alternative, rappresentate da tre bidoni: da buttare, da reinventare o da riciclare. Spesso, però, si ricicla ben poco ed il gusto dell’aspirante modaiolo viene stroncato di netto e senza repliche…

Vengono, perciò, proposti dai due esperti tre look: serio, per il tempo libero e per la sera. Tre manichini vengono descritti al protagonista della puntata, con dovizia di particolari, nel tentativo (spesso vano) di fargli comprendere ciò che maggiormente valorizza la sua silouhette e quello che, invece, deve assolutamente essere evitato, se non si vuole fare un pessima figura. Dopodiché, carta alla mano, è il momento dello shopping. Prima, il protagonista tenta di fare tutto da solo, mentre gli esperti lo osservano dal divano. Poi, nei casi più disperati, intervengono Enzo e Carla e allora sì che la storia cambia! S’iniziano a notare le trasformazioni…

Terminate le compere, si passa al make up ed alla preparazione per la serata in cui tutti gli amici ed i parenti scopriranno i prodigi del programma di Real Time. Ed, in effetti, è interessante notare come un trucco eccellente e dei consigli di stile appropriati rendano l’individuo più comune possibile un vero schianto! Vien voglia a tutti di farsi sia strigliare sia coccolare da questi due esperti così in gamba. Ma un dubbio rimane: il cigno, abbandonato poi al suo destino, riuscirà, al prossimo shopping, a non tornare un anatroccolo?