Notting Hill Stasera in Tv: una favola moderna con Julia Roberts

nothing-hill

In questo venerdì sera quasi estivo (la cappa di calore c’è tutta!) se non avete impegni che vi trascinano fuori casa o addirittura siete obbligati a starvene “rintanati” per un qualche motivo a me sconosciuto, vi consiglio di godervi almeno la visione di Notting Hill, in onda su Canale 5 alle 21 e 10. Una favola moderna non si rifiuta mai, specie se fra i protagonisti c’è la regina delle commedie in rosa: Julia Roberts!

La pellicola di cui sto parlando risale al 1999, diretta da Roger Michell e interpretata oltre che dalla Roberts da un ottimo (come sempre in ruoli di questo tipo) Hugh Grant. Il classico ragazzo comune, timido e ingenuo a cui gliene capitano di tutti i colori. Persino imbattersi in una sorta di “principessa”, meglio riconosciuta al mondo di oggi con il nome di “star”. E chi fra noi non perderebbe la testa ritrovandosi di fronte la nostra attrice o il nostro attore preferiti? Se poi fosse loro a prendersi una cotta per noi?

Solo favola o anche realtà? Non è forse successo a Michelle Hunziker (tanto per citare un esempio a caso) di innamorarsi di Eros Ramazzotti, lui già cantante famoso e lei ragazzina con i suoi poster attaccati in camera, e di essere ricambiata, arrivando poi a sposarselo (lasciate perdere che poi è finita)? I sogni si avverano. Non sempre, ok, ma spesso e volentieri, basta crederci fino in fondo. Soprattutto in noi stessi!

William Thacker vive a Londra, precisamente in un quartiere chiamato Notting Hill. E’ proprietario di una piccola libreria e divide l’appartamento con un eccentrico artista di nome Spike. La sua vita è tranquilla, blanda, fatta di lavoro e di amici con ex ragazze che non sono riuscite a fargli battere realmente il cuore. Un giorno uguale a tanti altri, ma che in seguito diverrà unico, capita nella sua libreria niente popò di meno che Anna Scott, una delle attrici più belle e più famose del grande schermo. Dopo un incontro-scontro, fra i due si accende un inspiegabile feeling che li porta a ritrovarsi ancora, provando così a uscire assieme come se fossero due persone qualunque e per di più amiche. Per William non è facile, certo. Anna è meravigliosa tanto quanto mostrano i suoi film, si suda non poco a starle vicino e fare come se niente fosse. Dal canto suo l’attrice si trova colpita dal comportamento di lui, così gentile, educato, timido, riservato, dolce, per nulla invadende, per nulla interessato solo al fatto che lei sia “lei”, un boccone prelibato da non farsi scappare! Perciò, fra un incontro e una cena, fra una risata e uno sguardo languido, oltre agli amici di William, Anna conosce più a fondo il nostro bel libraio rendendosi conto di essersi presa una cotta. Del resto, il “poveretto” si è innamorato di lei dal primo momento! A sorpresa, Però, proprio quando le cose si stanno magicamente mettendo al meglio (tanto che non ci si crede), spunta fuori il fidanzato di lei, attore, bello, sfrontato, sicuro di sè e ovviamente snob. I due si devono separare e sembra finire tutto. I mesi passano e la vita normale prende il sopravvento, quasi come a dire a William di aver sbagliato a puntare così in alto. Ma non è detta l’ultima parola, perchè Anna ritorna e in cerca di lui. Ha lasciato il suo ragazzo e sembra pronta a vivere tutto quello che sente insieme a William. Ed ecco comparire un altro ostacolo: la stampa. Beccandola insieme al libraio, a casa sua, i fotografi fanno scoppiare un pandemonio che non è per nulla indicato riguardo alla promozione del suo ultimo film. Anna fugge, arrabbiata, esausta, frustrata da tutto e tutti, prendendosela con Thacker, accusandolo di aver organizzato l’ambaradan al fine di farsi pubblicità. E senza rendersene conto gli spezza il cuore. Passano poi altri mesi in cui William tenta di dimenticare, di reagire, provando anche a frequentare altre persone, finchè la Scott riappare dal nulla e con tanto di dichiarazione d’amore. Peccato che a sto giro sia lui a dire “no”. A rifiutarla. Ad allontanarla, troppo timoroso di soffrire ancora, troppo sfiduciato per credere di farcela a vivere un rapporto così complesso. Tale riflessione dura poco, per fortuna, perchè spinto dai suoi stessi sentimenti e dalle accuse dei suoi migliori amici, William capisce di aver fatto un grave errore e corre in cerca di lei, al solo scopo di farsi perdonare e di riprendersela… Ma ci riuscirà?

Lascio un punto di domanda anche se quasi tutti l’avrete già visto e rivisto, lo so. Ma forse qualcuno che è ancora all’oscuro esiste, da qualche parte, e allora perchè rovinare il finale?

Notting Hill ha avuto consensi a destra e a manca, sia dalla critica che dal pubblico e voci di corridoio, ai tempi, avevano detto che forse ci sarebbe stato un sequel. Noi l’abbiamo desiderato tanto, ma a questo punto direi che possiamo anche gettare la spugna, vero? Peccato…

Restano comunque memorabili gli amici di William, oltre a lui e Anna, che appaiono come una specie di famiglia. Un gruppo di fratelli e sorelle pronti a stargli vicino, qualunque cosa accada, ad aiutarlo, a spronarlo, a fare il tifo per lui sempre, nella buona e nella cattiva sorte.

Una commedia brillante, romantica, divertente e tipicamente “inglese”. In una parola: imperdibile! Adatta a chiunque, anche ai più scettici e non amanti del genere. Mi raccomando, se non avete di meglio da fare, Notting Hill stasera vi aspetta!