Once Upon A Time Finale Di Stagione Recensione: che nube di magia!

mqdefault

Il Once Upon A Time è tornato a Storybrooke? Forse sì, forse no. Proprio quando l’amore sembrava trionfare, senza se e senza ma; proprio quando una nube polverosa aveva risvegliato Henry dal “letto di morte” e tutti gli abitanti della cittadina “dormiente”, Mr Gold/Tremotino ha nuovamente deciso che l’amore ritrovato non era abbastanza per lui. Nonostante egli abbia ritrovato Belle, ha bramato ardentemente un ritorno prepotente della magia. Perché? Per vendicarsi, di nuovo nei panni del sogghignoso Tremotino, dell’inganno ordito ai suoi danni da parte della Regina Cattiva che, intenzionalmente, aveva imprigionato il suo dolce ed unico breve amore, la magnifica Belle? Può essere, ma la magia è comunque potere e sappiamo bene come Tremotino, ormai, sacrifichi al potere ogni cuore ed ogni sentimento. Peccato che non si sia accontentato della magia più potente di tutti, l’amore, ritrovato in un mondo senza magia dove forse, finalmente, egli avrebbe potuto viverlo! E se egli volesse riconciliarsi col figlio?

Emma era tremendamente emozionante, sconvolta e sopraffatta da un flashback disarmante, quello che l’ha messa di fronte alla verità: la maledizione non era un gioco infantile della mente di Henry, bensì una realtà! Per un attimo,   il bene ed il male sembrano poter condividere un intento: salvare Henry, l’unico per il quale il cuore gelido di Regina sembra scaldarsi ed addolorarsi sinceramente!

Il coraggio di Emma raggiunge l’ennesima potenza. Ella può finalmente sguainare la spada che destreggiò con maestria anche il padre, Prince Charming. Ma se egli nascose nella pancia del drago la pozione più potente del mondo, Emma ha il compito di sconfiggere la creatura per riappropriarsene. Ma gli intenti di Mr Gold sono ben diversi. Egli ben sapeva che la maledizione sarebbe stata spezzata e sapeva che la magia non sarebbe tornata a Storybrooke solo per merito della fede ritrovata dalla tenace Emma!

Il terribile momento nel quale abbiamo temuto per la vita del gioioso e coraggioso Henry si stempera presto, proprio nell’attimo in cui Emma avvicina le sue labbra alla fronte del piccolo, unendo, alla disperazione per il suo battito cessato, il profondo amore per un figlio ritrovato da poco che è stato, in fondo, l’unico deterrente ad una vita votata alla fuga ed all’insensatezza. Grazie ad Henry, Emma ha ritrovato una famiglia che ha creduto perduta per sempre. Peccato che non ci venga mostrato il tenero incontro tra Charming, Snow e la salvatrice, adesso consci di ruoli e sentimenti reciproci!

Finalmente, e sottolineo finalmente, David si rende conto di chi sia il suo vero, unico e profondo amore. Il ricongiungimento tra Snow e Charming avviene per strada, ad un passo dall’arrivo di una coltre rosa, decisa a cambiare l’aspetto di Storybrooke per sempre!

Ma come diventerà la cittadina? Tornerà all’aspetto originario oppure assumerà sembianze ignote? Il ricordo si manterrà oppure altri ostacoli si opporranno alla felicità dei protagonisti? Sicuramente, un mondo magico è un mondo pericoloso se non altro per il sogghigno di profonda soddisfazione che l’arrivo della magia dipinge sul volto di Regina, non più sopraffatta dalla disperazione. Del resto, cosa agogna di più il suo cuore malefico se non il potere, al fine di spezzare in ogni modo possibile la felicità appena ritrovata di Snow-White?

Emma, finalmente convertitasi alla magia, non riesce a salvare August. Egli ha giusto il tempo di trasmetterle il giusto coraggio per affrontare i suoi primi passi magici. L’aver spezzato la maledizione lo farà tornare in carne ed ossa nel regno che Tremotino ha desiderato? Il suo volto s’irrigidisce e diventa irreprensibile legno senza che Emma possa farci nulla. Se solo avesse scorto la sua gamba di legno quel giorno al ponte… Se solo avesse creduto prima… Ma, si sa, l’amore è la magia più potente del mondo e solo l’autentico amore per suo figlio poteva svegliarla dalle rigide convinzioni che si era imposta!

Una cosa è certa, finché Regina avrà il potere della magia, il C’era Una Volta sarà a rischio, sebbene, con la coscienza ritrovata, ogni abitante del regno, adesso, vorrà unicamente la sua fine e la sua sconfitta. Primo fra tutti il Cappellaio Matto, più e più volte illuso e tradito da Regina, usato unicamente come pedina, proprio come tutti gli altri abitanti di Storybrooke!

Ma se una maledizione è stata spezzata e l’amore ha trionfato per un breve istante a Storybrooke, nuovi ostacoli si pongono sulla lunga strada per la felicità. I nostri personaggi torneranno a vivere la fiaba più straordinaria della televisione, ma in un contesto totalmente ridipinto.

C’era una volta la miscredenza. C’era Una volta il dubbio. Adesso, tutti sanno e tutti conoscono bene il prezzo del bene ed il prezzo del male. Ma, soprattutto, tutti desiderano ardentemente l’amore, in fondo, la magia più potente al mondo!