Operazione Trionfo 2011: torna alla ribalta e si chiama Star Academy

trionfo

Uno dei talent show di culto, targato Mediaset, tornerà il 13 settembre 2011 dopo 9 anni di assenza per trasferirsi su Rai Due e occupare il posto lasciato vacante da X Factor. Sto parlando di Operazione Trionfo, che per la sua ribalta ha pensato bene di cambiarsi nome in Star Academy. Il talent in questione, se vi ricordate, fu trasmesso nel 2002 su Italia 1, conquistando subito la simpatia del pubblico e della critica. Sfortunatamente all’epoca c’era la contemporanea messa in onda di Saranno Famosi (ora Amici di Maria De Filippi), molto simile come format, percui, a causa della differenza di ascolti, lo show fu interrotto alla sua prima edizione.

Quell’anno alla conduzione c’era il mitico Miguel Bosè che in questa nuova versione verrà sostituito da Francesco Facchinetti, “orfano” del suo Fattore X e deciso a rifarsi. La struttura, infatti, richiama gli altri programmi ancora attivi (riguardanti i ragazzi e il loro talento legato alla danza o alla musica) con tanto di aspiranti cantanti rinchiusi in un’Accademia a provare, cantare e imparare spiati 24 ore su 24 dalle telecamere. Presenti (ovviamente) anche gli insegnanti che dovranno preparare i loro allievi in vista delle esibizioni e delle sfide musicali alle quali andranno incontro, votate poi dal pubblico tramite il televoto.

Un po’ di malinconia per la vecchia formazione verrà di sicuro a quelli di noi che hanno avuto il piacere di seguire la prima edizione, non perdendosi i vari siparietti fra Bosè e Rossana Casale, che era la direttrice dell’Accademia, riproposti in veste comica anche dalla Gialappa’s. E che dire dei concorrenti? Ragazzi giovani, alle prime armi, che ancora non sapevano bene in che cosa si sarebbero “imbarcati” partecipando alla trasmissione. All’epoca il mito di Amici non era ancora scoppiato e la corsa ai provini per riuscire a realizzare anche solo uno dei molti sogni che ognuno nutriva nel più profondo era ancora “limitata”. Abbiamo così imparato a conoscere degli alunni meno smaliziati e un pelo più educati che ancora non si presentavano davanti a una commissione di esperti già credendosi chissà chi, non sapendo in anticipo che un determinato carattere o una determinata personalità poteva aiutare per salire di gradimento in classifica. Inoltre abbiamo avuto la possibilità di iniziare a osservare  insegnanti del calibro di Luca Jurman e Maria Grazia Fontana che più tardi sono passati direttamente ad Amici, dove si sono fatti conoscere in tutto e per tutto. Per quanto riguarda i concorrenti di quell’anno si può dire che alcuni sono rimasti vividi nella nostra memoria, come Bruno Cuomo, il carismatico napoletano vincitore di Operazione Trionfo, Giuseppe Russo, che al momento si occupa di teatro e Lidia Schillaci, che abbiamo visto recentemente nella serie Non Smettere Di Sognare su Canale 5.

Non ci resta che attende, dunque, curiosi come al solito, chiedendoci chi verrà come direttore al posto della Casale e chi sarà membro della commissione, sperando che non ricapiti la messa in onda in contemporanea con Amici… non tanto per il timore che Facchinetti potrebbe essere “mangiato” dalla De Filippi, in fatto di Auditel, ma semplicemente per noi che saremo costretti a scegliere, senza poterci godere entrambi gli spettacoli! Non dovrebbe comunque accadere considerando che il serale di Amici solitamente è in inverno e non in autunno, ma visti i palinsesti ballerini della tv… non si sa mai!