Paola Cortellesi: la nuova regina di Zelig si confessa

paola-cortellesi

Ormai siamo abituati a vederla in tutte le vesti e in tutte le salse la poliedrica Paola Cortellesi che in tv è divenuta la nuova padrona di casa a Zelig, al fianco di Claudio Bisio e sul grande schermo la si può ammirare nel film Nessuno Mi Può Giudicare di Massimiliano Bruno.

Impegnata come sempre, quindi, ma in una recente intervista rilasciata al settimanale Vero la Cortellesi ammette che non è stato tutto rose e fiori, specie all’inizio.

Anche a me è capitato di vedermi soffiare via un ruolo dalla raccomandata di turno, racconta, ma questo non mi ha scoraggiato, anzi, mi ha spronato a impegnarmi di più e credo di aver fatto bene visto che in questo come altri ambienti se non hai talento non vai avanti. Una spintarella iniziale può non servirti a niente.

E lei talento ne ha da vendere, ormai lo sappiamo. Paola è apprezzata dal pubblico e dalla critica e non si ferma mai, impegnandosi anima e corpo in tutto ciò che fa. Consiglia, infatti, a coloro che vogliono intraprendere il suo stesso mestiere di puntare tutto sulla gavetta evitando di seguire modelli fuorvianti. Ho studiato, continua a raccontare, e grazie a questo ho ottenuto i miei buoni risultati.

Donna tosta, insomma, concreta, razionale nella sua “follia”, intelligente. Non dev’essere facile avere a che fare con lei sulla scena, senza avere paura che attiri su di se tutta l’attenzione. Ma è anche vero che fino adesso non ci sono stati problemi con i suoi partner di lavoro. Con Raoul Bova (insieme a lei nel film di Bruno) dichiara di essersi divertita. Lui è un bravo professionista e un gran bell’uomo. E per quanto riguarda Claudio Bisio ammette di trovarsi benissimo, sia con lui che con il resto dei comici che l’hanno accolta come in una famiglia.

Ma non per questo si adagia sugli allori! Ritroveremo Paola al cinema già da aprile nella pellicola C’è Chi Dice No con Luca Argentero e Paolo Ruffini.

Una professionista che lotta e non molla questa Cortellesi. E a noi piace proprio così!