Programmi Tv Stasera: Mi Ricordo Anna Frank, in onda su RaiUno alle 21 e 10

1

Il Giorno della Memoria, venerdì 27 gennaio 2012, è vicino… e per celebrarlo nel migliore dei modi Rai Uno ha ben pensato di iniziare fin d’ora, mandando in onda questa sera alle 21 e 10 il film tv intitolato Mi Ricordo Anna Franca, diretto da Alberto Negrin e liberamente ispirato all’omonimo romanzo della scrittrice Alison Leslie Gold, già trasmesso due anni fa sempre in prima serata e sullo stesso canale.

Con in sottofondo la splendida colonna sonora del grande Ennio Morricone, la pellicola narra dell’amicizia tra Anna Frank e Hannah Goslar, le quali cresciute insieme sono poi costrette a lasciarsi quando le famiglie vengono separate a causa dell’occupazione tedesca. Come ben sappiamo, Anna trova rifugio con i suoi cari in un nascondiglio segreto dove trascorre due anni, senza mai uscire, in compagnia del padre, della sorella, della madre e di altri ebrei, fino a quando una soffiata non porta i soldati tedeschi a scoprirli e a caricarli sui camion, deportandoli nei vari campi di concentramento.

In quello di Bergen Belsen finisce Anna che in mezzo alla tragedia ritrova l’amica Goslar, per passare le sue inconsapevoli ultime settimane di vita insieme a lei, ritrovando il sorriso mai realmente abbandonato, nonostante le terribili avversità subite. La giovanissima Frank, infatti, muore ad appena un mese dall’arrivo degli alleati in Germania, lasciando Hannah che però resta ignara della sua scomparsa fino a quanto Otto Frank, il padre della ragazzina, non andrà a trovare la giovane Goslar in ospedale dov’è ricoverata, raccontandole come sono andate realmente le cose.

Otto diverrà in seguito il padre adottivo di Hannah, riuscendo a farla arrivare in Palestina, ritrovando poi il diario di Anna e facendolo conoscere al mondo tramite la pubblicazione. Un libro che, ovviamente, vi consiglio di leggere se ancora non avete avuto modo di farlo a scuola o per conto vostro…

Nel cast troviamo una brava Rosabel Laurenti Sellers nei panni di Anna Frank, Emilio Solfrizzi in quelli di Otto Frank, Moni Ovadia nel ruolo del rabbino e Szurdi Panna in quello di Hannah Gosler. Mi raccomando, dunque, se vi trovate a casa e senza impegni, non perdetevi questo commovente e riflessivo sguardo che vi trascinerà indietro nel tempo, in un passato doloroso che per quanto narrato in lungo e in largo, da anni, nei minimi particolari, non potrà mai essere realmente compreso per com’è stato… per chi è morto all’epoca e chi, sopravvissuto, si è portato dietro il ricordo per tutta la vita…