Raoul Bova fiction: Ultimo 4 e Come un delfino, i nuovi lavori

raoul-bova-in-una-scena-del-film-scusa-ma-ti-chiamo-amore-51919-620x412

Un futuro prossimo ricco di lavoro e soddisfazione quello di Raoul Bova, che sta facendo un “centro” dietro l’altro tra piccolo e grande schermo.

Certo, amato com’è dal pubblico femminile potrebbe tranquillamente avere successo al botteghino e fare incetta di ascolti in tv indossando un semplice sacco di juta e mettendosi a saltare in tondo. Ma non vuol dire, perchè il caro Raoul (vanto italiano all’estero) ci ha dimostrato negli anni di essere un bravo attore, oltre che bello. Un professionista serio, che all’occorrenza sa ridere e far sorridere, capace però di mettere anima e corpo in ogni sua interpretazione.

E come ce ne accorgiamo noi, allo stesso modo se ne accorgono colleghi e registi, stimandolo e ricercandolo per collaborare con lui.

Bova si ritrova infatti impegnato in ben quattro set, al momento. A giugno inizieranno le riprese di Ultimo 4, la fiction antimafia che dopo sette anni ritorna, mantenendo Raoul nel ruolo principale del Capitano Di Stefano detto appunto “Ultimo”. Mentre a settembre si gireranno le riprese del seguito di Come Un Delfino, un’altra fiction molto importante per Canale 5 grazie agli ascolti ottenuti, dove Bova interpreta il campione di nuoto Alessandro. Per quanto riguarda il cinema, invece, dovrà recarsi in Francia a luglio per volere di Michele Placido e del suo nuovo film di cui ancora non si sa nulla. Dopo di che, in agosto, sarà preso dal sequel di Immaturi, ossia Immaturi 2.

Estate “pregna” a dir poco (io a sti ritmi non ce la farei), ma pare che Raoul abbia organizzato tutto alla perfezione per potersi districare fra un set e l’altro. E già mi vedo Mediaset fare i salti di gioia in vista di quello che potrà offrirci quest’autunno o al massimo quest’inverno.

Ci uniamo, dunque, alla felicità di tutti, applaudendo questo bellissimo e bravissimo attore italiano che ci regala una soddisfazione dietro l’altra, rischiando solo di essere troppo… perfetto!