Revenge 2×01 Recensione: dalla vendetta, alla sopravvivenza!

emily-nolan revenge

Il destino si lega col fato. La vendetta non è ancora terminata, ma, stavolta, chi era carnefice  diventa vittima del gioco spietato dei potenti, divisi, ma ancora vincenti, in quegli Hamptons nei quali regna l’avidità, la meschinità e la menzogna, e il prezzo da pagare può essere anche la vita stessa. La seconda stagione di Revenge si apre con un altro flash-forward, subacqueo, com’è subacquea l’entrata in scena della nostra protagonista, di nuovo alle prese con estenuanti prove di resistenza, alla ricerca di ricordi lontani, affondati in un passato nebuloso e drammatico.

La Amanda affonda. Tra la foto dei Porters e i meandri del relitto viene trovato un corpo, a prima vista maschile. E’ un celere avvertimento su ciò che accadrà. La Amanda affonderà portando negli abissi qualcuno dei membri della famiglia Porter? Oppure la vittima è qualcun’altro, qualcuno che nulla ha apparentemente a che fare con Jack e Declan? Forse Emily, un giorno, stufa di assistere alle vicende della famiglia quasi felice a cui le menzogne della finta Amanda hanno portato, si deciderà a confidarsi con Jack, l’unico uomo alla quale ella tenga veramente, fatta eccezione per Nolan, tra alti e bassi? E se Jack l’aiutasse nella sua missione vendicativa, riuscendo in cooperazione ad affondare un’altra pedina della scacchiera di manichini di falsità che affollano gli Hamptons?

Intanto la mancanza di Victoria Greyson è ingombrante ed Ashley tenta malamente di farne le veci, sperando finalmente di arrivare in alto. Intanto, si è accaparrata il rampollo di casa Greyson, sebbene i suoi sguardi, tra un Jack Daniels e l’altro, siano ancora pericolosamente rivolti verso la casa di Emily Thorne, verso quel passato di cui neanche lui riesce a disfarsi. Il ruolo di Daniel in quella famiglia è puramente rappresentativo, visto che ogni suo no ai propositi del padre è visto come un affronto.

Intanto Conrad raggiunge livelli di antipatia quasi epici. E, speranzoso di aver eliminato per sempre la moglie, l’amante e le prove del suo complotto anti-governativo, vive nella sua arroganza e nella sua precaria onnipotenza, tentando “d’incarcerare” l’animo ribelle e sensibile di Charlotte, utilizzando, come sempre, la menzogna e l’artificio.

Il mistero della morte di Victoria si scioglie presto. La scopriamo, infatti, viva e vegeta, ben protetta e nascosta in una casa, certamente più modesta, sperduta nei boschi, tentando da lontano di racimolare le prove necessarie a far sì che suo marito venga incastrato. La guerra tra i Greyson si svolge da lontano, per il momento…   E se per un momento speravamo che Victoria, per qualche assurda ragione, potesse allearsi con Emily o che tra le due potesse scorrere buon sangue, il tutto viene smontato poco dopo dalle riprese live delle ingegnosissime telecamere nascoste di Nolan! Non solo Victoria fa comunella con l’assassino di David, ma è più che mai decisa a far sì che il suo segreto resti tale, ad ogni costo.

Emily diventa, in tal modo, e forse per la prima volta, il consapevole nuovo target dei Greyson, che hanno probabilmente messo a tacere sua madre ed hanno commissionato l’assassinio del padre. La lotta alla vendetta, adesso, diventa anche una lotta alla sopravvivenza perché col potere e con la forza del denaro i Greyson sembrano avere in mano l’intero universo, e paiono manovrarlo astutamente. Ad Emily non resta che il sangue freddo e l’arte della lotta, per sconfiggere, uno dopo l’altro tutti gli ostacoli che il destino le parerà davanti, nella sua continua ricerca di ciò che è rimasto della sua famiglia.

Jack, intanto, ha perso quella dolce luce negli occhi che lo caratterizzava ed è senza dubbio colpa della finta Amanda. Tutti noi vorremmo che sparisse e che tornasse dall’inutilità dalla quale proviene, ma tutti noi temiamo che, in fondo, possa davvero essere il dolce barista il padre biologico del bambino. Ciò impedirebbe al devoto ed onesto Jack di mollare Amanda all’istante, rispedendola da dove è venuta e correndo, subito dopo, dalla sua amata Emily, compagna di ricordi d’infanzia.

La lotta di Emily-Amanda si fa spietata e complessa e distruggere i Greyson stavolta significherà sopravvivere…