Revenge Recensione 2×11: attento a chi ami!

REVENGE-2x11-Sabotage-Promotional-Photo-revenge-33089860-600-399

Revenge, Recensione 2×11- Le cose si mettono male negli Hamptons e soprattutto per il caro Nolan, sinora il più abile nel comprendere i trucchetti degli altri, finito nella trappola della gatta ammaliatrice che non mi è piaciuta sin dal suo arrivo e sin da quello sguardo inquisitorio all’assegno di Clarke alla Nolcorp, conservato da Nolan. Per una volta Marco era innocente. Non che anch’egli brillasse di simpatia, ma il terrore che Nolan possa confidarsi con la finta Padma (più finta di Victoria e della fint’Amanda messe insieme), magari su qualcosa come il piano di Emily, mi attanaglia. Del resto, ha quasi perso la Nolcorp, Daniel lo sta incastrando. Un momento di cedimento potrebbe averlo anche il più scaltro della banda (speriamo di no!). Personalmente, quando l’ho visto di nuovo in azione con Emily ho avuto un colpo al cuore. Solo io vorrei un Nolan più centrale, determinante e meno in sordina, ma soprattutto di nuovo spalla di Emily, senza nulla togliere ad Aiden?

Stranamente Daniel ha acquisito spessore (non simpatia, in ogni caso!). Da imbranato rampollo, quantomeno ha un po’ più di charme. Non ha affatto fiuto per gli affari e di certo perderà l’azienda con un cambio di vento, ma, almeno, ha tentato di soffiare l’azienda a quel sanguisuga del padre che ora non ha altro da fare se non affidarsi ad una donna assolutamente “illibata” come Ashley per rispolverare la sua immagine pubblica dal fango. Ma seriously? La faccia tosta sta di casa negli Hamptons!

Intanto, Emily continua la sua recita con il sempre più cotto Daniel, facendo impazzire di gelosia il povero Aiden, che rischierà di farsi uccidere per lei! Nel frattempo, però, tenta di far uscire allo scoperto una certa Helen Crowley, a capo della terribile Agenzia che ha incastrato David Clarke servendosi dei Greyson! Tra furbe ci s’intende, ma la perfida Helen sarà caduta nella trappola del kidnapping messa in scena brillantemente dai “tre moschettieri”? Ne dubito…

Intanto, direttamente da Nip & Tuck, Dylan Walsh, nei panni del più grosso competitor di Conrad Greyson, cade nella rete di Victoria come il più ingenuo dei pesciolini e si appropria di un’azienda che probabilmente lo porterà giù in un profondo baratro di miserie…

Jack, intanto, ormai, è nella rete del leone ed ha praticamente affidato la sua casa e la sua unica fonte di guadagno ai fratelli serpenti che faranno di tutto per eliminare lui, la fidanzata, il figlio ed il fratello. Uscito di prigione solo per merito dell’ego di Conrad Greyson, come si sbarazzerà dei due criminali?

Insomma, ci si può fidare davvero di chi si ama? Daniel non dovrebbe fidarsi di Emily. Nolan non dovrebbe fidarsi di Padma ed Emily dovrebbe fidarsi di Aiden?

REVENGE-2x11-Sabotage-Promotional-Photo-revenge-33089860-600-399