Sangue Caldo Fiction: la coppia Arcuri-Garko torna su Canale 5

gabriel-garko-con-manuela-arcuri-638x425

Come si dice? Squadra vincente non si cambia! Così deve pensarla Mediaset visto che, giustamente, non perde una sola occasione per rifilarci una fiction dietro l’altra dove fra i protagonisti o spunta Gabriel Garko o c’è Manuela Arcuri. Figuriamoci, poi, quando sono presenti entrambi! Il boom degli ascolti è davvero notevole e ciò non sfugge a noi tanto quanto a chi sta ai vertici.

Non si sa bene cosa ci sia di così “magico” in questa coppia di attori, eppure ogni volta che compaiono sullo schermo l’auditel schizza alle stelle e la fiction in questione diviene automaticamente un successo, anche se magari è andata in onda solo la prima puntata. Un mistero in cui cadiamo “vittime” un po’ tutti, anche coloro che non li apprezzano poi molto e che, al di là della bellezza innegabile di entrambi, riconoscono che le capacità recitative non sono esattamente da premio Oscar… ma ciò non vuol dire. Garko e la Arcuri sono di fatto una garanzia e guai a non sfruttarli! Guai a non tenerseli ben cari e ben stretti!

L’autunno di Canale 5, dunque, si tingerà nuovamente di rosso. Rosso come la passione, rosso come il feeling che esiste fra Gabriel e Manuela, rosso come il sangue… Rosso come la scia ammaliatrice che hanno lasciato dietro il loro passaggio altre fiction di “razza” come L’Onore e il Rispetto e Il Peccato e la Vergogna, guarda caso tutte e due interpretate dagli attori in questione. E visto che non c’è due senza tre, ecco che arriva Sangue Caldo, la nuova serie tv divisa in 6 puntate che farà la gioia dei palinsesti della stagione autunnale. Nel cast, oltre a Garko e la Arcuri, molti volti famosi della grande fiction italiana fra cui Giulio Berruti, Francesco Testi, Valeria Milillo, Elena Russo, Vincent Spano, Brando Giorgi e tanti altri tra i quali, udite-udite, spicca luminoso quello di Asia Argento.

La storia, diretta da Luigi Parisi, è ambientata tra il 1958 e il 1967 e ci racconta l’esistenza di tre fratelli uniti da un segreto: le coordinate di un conto bancario nel quale sono depositati i proventi di una rapina durante la quale ha perso la vita la loro madre. I tre, da ragazzi, vengono divisi e dati in affidamento a tre famiglie differenti, sia per classe sociale e sia per luogo di abitazione. Sembra quindi che il destino li voglia separati, ognuno pronto a intraprendere il proprio cammino al di là dell’infanzia in comune, ma la loro volontà e le varie circostanze li aiutano a ritrovarsi, scoprendo di volersi ancora bene. Così, uniti, decidono di riprendere da dove li hanno fermati e divisi, facendo tutto il possibile per ottenere la giustizia che la loro mamma merita, vendicandosi di coloro che hanno cambiato per sempre il corso delle loro vite.

Grande attesa, dunque, per questo ennesimo spettacolo che prospetta di tenerci incollati al divano davanti alla tv dalla prima all’ultima puntata.