Smash Serie Tv: debutto sulla NBC per uno dei comic-drama più attesi!

titolo

Per tutti i serie-tv-dipendenti è in arrivo il debutto di un nuovo comic-drama (che è anche un po’ musical) intitolato Smash, che andrà in onda sulla rete NBC a partire dal 6 febbraio 2012, con tanto di episodio pilota già in circolazione sul web da circa dieci giorni. Una notizia che sarà senza dubbio bene accolta da coloro che non si perdono un solo telefilm e ai quali non posso far altro che chiedere: come caspiterina fate, ragazzi?! Io ne sto seguendo giusto cinque e già non ci capisco più nulla fra puntate, slittamenti, repliche notturne e mattutine e i promo di anticipazione che se la viaggiano su Internet!

Complimenti a parte, sono sicura che questo nuovo serial vi piacerà, soprattutto per via dalla trama. Trattasi, infatti, di un gruppo di attori e cantanti alle prese con la realizzazione di un musical di Broadway incentrato sulla vita della divina Marilyn Monroe, scritto da due dei protagonisti: Julia Houston e Tom Leavitt, coadiuvati dal coreografo Derek Wills. Un mondo duro e competitivo quello dello spettacolo (come ben sappiamo), narrato da Smash con genuina profondità nella quale si alternano ironia e leggerezza a sentimenti e drammaticità globale.

Il cast, poi, è la classica ciliegina sulla torta a cominciare da Debra messing (la rossa complicata ed estroversa divenuta famosa grazie alla sit-com Will e Grace) Christian Borle, Katharine McPhee (che ottiene il suo primo vero successo con la partecipazione ad American Idol), Jack Davenport (che si è fatto conoscere attraverso la saga dei Pirati Dei Caraibi) e Anjelica Huston, la quale non ha alcun bisogno di presentazioni.

Creata da Theresa Rebeck e prodotta (udite-udite) da Steven Spielberg, Smash ha la piena intenzione di regalarci un piccolo sogno a episodi, in cui seguiremo anche le vicende di Karen Cartwrigh, una dolce e sperduta ragazza dell’Iowa che giunge in quel di New York andando a un’audizione che le cambierà la vita. Una giovane vita che per la prima volta avrà a che fare con quella magica dimensione parallela chiamata Broadway, che per quanto magica e luminosa sia all’apparenza, nasconde il classico “altro lato” della medaglia con il quale, presto o tardi, tutti i veri artisti devono avere a che fare…

Non vedete l’ora, vero gente? Lo so, vi capisco e mi accodo a voi…!