Storie Di Donne Casting: Canale 5 è in cerca di vite coraggiose

StorieDiDonne

Un sacco di progetti e nuovi programmi si agitano nel cilindro magico di Mediaset, pronti a uscire subito o nella nuova stagione televisiva che ci attende, altrimenti tolti di mezzo all’ultimo dopo averceli “promessi”. Giovedì scorso, ad esempio, è andata in onda la prima puntata (per un totale di 3) de La Notte Degli Chef condotto da Alfonso Signorini che ci ha deliziato a colpi di ricette e battute con aneddoti sugli ospiti presenti (Emanuele Filiberto di Savoia, Rino Gattuso, Elisabetta Canalis) e critiche pungenti da parte della insindacabile giuria. Mentre, parlando di quelli cancellati, vi avverto che non andrà più in onda l’atteso Estreme Makeover Home Edition Italia già spostato di programmazione un paio di volte. A condurre sarebbe stata Federica Panicucci che al momento non ha ancora commentato nulla riguardo alla drastica decisione del palinsesto. Paura, fra tutti, di confrontarsi con l’originale edizione americana? Io non credo. E visto gli ascolti di quest’ultima sul digitale terrestre (precisamente sul canale La5) la decisione mi pare assai strana!

Detto ciò, voltiamo pagina e occupiamoci di un programma che andrà in onda su Canale 5 nel prossimo futuro: Storie Di Donne. Ne avete già sentito parlare, vero? Beh, Mediaset vi sta cercarndo, mie care, specie se avete una particolare storia da raccontare. Per partecipare ai casting, sempre più frementi, collegatevi con il sito www.tgcom.mediaset.it/storiedidonne e riempite il modulo che trovate di seguito in tutte le sue parti. La trasmissione avrà come protagoniste alcune donne del mondo dello spettacolo come Giusy Ferreri, Sara Simeoni, Mara Maionchi (sempre che non cambino le carte all’ultimo momento, certo) e, soprattutto, donne comuni come noi. Donne coraggiose, teneci e orgogliose, che non si arrendono e vanno avanti. Donne che si fanno sentire, insomma, che innalzano la propria voce al di là del “coro”. Campionesse premiate e non, star che hanno vinto sfide mondiali  e “star” che sono considerate tali dalla propria famiglia e che hanno superato battaglie ugualmente toste (se non di più) dentro le mura della propria casa.

Mi raccomando donne, giovani e adulte, non indugiate a renderci partecipi di quello che avete affrontato, specie se sentite davvero la necessità di “buttare fuori” il tutto. Talvolta la paura di non essere comprese o addirittura derise e allontanate ci blocca. Pensiamo che solo chi ci vuole bene possa capire (e a volte nemmeno loro), mentre magari nel mondo ci sono tantissime altre donne che hanno vissuto le nostre esperienze e a cui farebbe piacere conoscere e incontrare persone con cui condividerle, capaci di ascoltare e rispondere con le parole esatte che vorremmo sentirci dire. Quindi fidatevi e buttatevi! Io resto in attesa di potervi poi ammirare e applaudire davanti allo schermo e intanto vi auguro buona fortuna per tutto!