Tamarreide Mediaset Concorrenti: un tuffo nel mondo dei "tamarri"!

tamarreide_castR425

Vista la prima puntata di Tamarreide, ieri sera su Italia 1? No? Com’è possibile che vi siate persi questo sensazionale tuffo nel mondo dei “tamarri”? Ok, forse un paio di idee sul perchè ce l’ho, ma faccio finta di niente e cerco di spiegarvi e riassumervi cosa vi siete persi… Trattasi di un nuovo reality show con protagonisti 8 giovani tamarri che a bordo di uno sleepers bus percorreranno le strade del nostro Paese, affrontando prove di ogni sorta e venendo a contatto con culture e tradizioni totalmente differenti dalle loro. Il format è di nuova generazione e deriva dall’americano An American Family, un documentario seriale trasmesso dall PBS nel ’73. A tentare di gestire questi scatenati concorrenti c’è Fiammetta Cicogna che con la sua erre moscia, la sua buffa simpatia e un’aria deliziosamente sbarazzina sembra contrapporsi all’esuberanza degli 8 concorrenti come una docile maestrina francese alle prime armi che tenta di tenere l’ordine in una classe di indisciplinati.

Il gruppo è così composto: 4 ragazzi (Claudio, Manuel, Antonio e Marco) e 4 ragazze (Angelica, Marika, Cristiana e Melissa), ognuno dei quali “tamarro” a modo loro. Claudio è un postino palestrato, vero “coatto” romano, amante delle donne e tamarro fin nel profondo. Manuel è il classico palestrato, tatuato e lampadato che stranamente parla un italiano abbastanza corretto e senza inflessioni particolari. Un tamarro fine e “curato” (come lo descrive Marika), a cui non piace essere “grezzo”, gli basta essere aggressivo ed eccessivo nei limiti. Antonio è il più piccolino con i suoi 20 anni, fa il contadino, viene dalla Sicilia e questa è la sua prima grande esperienza tenendo conto che non ha mai viaggiato e per partecipare al programma ha preso l’aereo per la prima volta. Un tamarro che ama la propria terra e difende i giovani lavoratori come lui. Marco è forse il più buffo. Torinese, disoccupato, fidanzato, di tamarro (a colpo d’occhio) ha solo gli immancabili occhiali da sole e la Mini con cui ha raggiunto il luogo di partenza, tutta attrezzata e modificata. In effetti anche gli altri fanno fatica a crederlo “uno di loro” appena si incontrano a bordo del bus, ma il bello sta anche in questo. Ogni regione e ogni città sfornano il proprio tamarro facendogli credere, com’è giusto che sia, di essere l’unico, il migliore, quello vero e padrone dell’essenza stessa dell’essere tamarro. Angelica è una bambolona tutta curve, a primo impatto, con un décolleté più che generoso e che non passa certo inosservato tant’è che Antonio l’ha già soprannominata “melone”. E’ fidanzata anche lei come Marco, ma non sembra disdegnare le attenzioni dei suoi compagni di viaggio e in fin dei conti non ci aspettavamo altro visto che è lei per prima a dire di sentirsi male a non essere notata dagli altri. Contenta lei… Marika è di fisso la più provocante e spigliata e probabilmente la tamarra più “vera” per quanto riguarda le ragazze. Se la cava da sola da quando ha 16 anni e, a detta sua, non ha paura di niente e di nessuno, tanto meno degli uomini. E infatti instaura da subito un feeling con Claudio e Manuel e in particolare con quest’ultimo. Cristiana non si sa bene perchè sia finita lì. Appena arrivata sul bus ha dato l’aria di essere una che se la tira, con la puzza sotto il naso che poco si addice tra l’altro ai suoi 19 anni. Nel corso della puntata, invece, si è rivelata per ciò che è davvero ossia una ribelle scatenata che vive senza regole al fine di attirare l’attenzione dei suoi genitori che, a sentire la sua clip di presentazione, l’hanno fatta sentire abbandonata per un sacco di anni. Una sofferenza notevole, dunque, nascosta sotto abiti alla moda e trucco pesante che un’esperto di donne come Claudio non poteva non notare. Infine Melissa, la barista romagnola che sembra un po’ la “seria” sorella maggiore di tutti, non ancora in grado di uscire allo scoperto, forse timida, forse chiusa di carattere, forse solo in soggezione verso un modo di essere dei suoi compagni di viaggio che non rispecchia il suo.

Un gran miscuglio di corpi e di menti dove, in teoria, i suoi componenti dovrebbero camminare tutti su una stessa linea capace di accumunarli e che, in questa prima puntata, ci ha fatto capire alcune cose che magari non sapevamo o non ci eravamo mai messi ad analizzare. Ossia che il mondo “tamarro” ha un impatto forte con coloro che non ne fanno parte e a cui si presenta, ma sotto questa sua corazza un po’ “grezza” e burbera e casinista (al di là dei pochi esemplari “fini”) si nasconde un animo tenero, un cuore grande, un senso di lealtà e amicizia totali e forse la paura di essere soli, che comunque caratterizza un po’ tutti quanti, no?

Come prima prova di questo inizio di avventura i ragazzi hanno dovuto preparare uno strip-tease da esibire la sera stessa in uno dei locali di Roma, prima loro tappa. E vi dico già, per quelli di voi che non hanno visto la puntata che sono scoppiati i primi tumulti! Manuel, ovviamente, essendo uno spogliarellista e ragazzo immagine di professione (oltre a fare il maestro di tennis) ci tiene a non fare brutta figura e ha preteso un sacco dagli altri tre, atteggiandosi un po’ troppo al “so tutto io” della situazione, che per carità, è vero, ma c’è modo e modo di dirlo e dimostrarlo. Claudio, infatti, ha perso le staffe in meno di dieci secondo e dopo avergli detto una volta con le buone che il suo atteggiarsi non gli piaceva e dopo averglielo ripetuto in toni più marcati alla terza è scoppiato e tra insulti e spintoni c’è mancato poco che dessero il via a una rissa in piena regola. Alla fine, però, è andato tutto bene. I ragazzi si sono divertiti e hanno anche cuccato in discoteca, dopo l’esibizione, suscitando le ire di Cristiana e Marika (questo perchè le due si sono già invaghite di Manuel e Claudio), per poi finire la nottata a chiacchierare, ridere e scherzare fra di loro nelle cuccette del bus. L’unica nota veramente stonata, oltre la scazzottata mancata è stata la discussione fra Melissa e Cristiana (quest’ultima ciucca persa). Le due non si sopportano a pelle e temo che andando avanti le cose non miglioreranno, anzi…

La seconda prova, invece, li ha visti incontrarsi con niente popò di meno che il principe Giovannelli che volendo organizzare un incontro bon-ton dove i concorrenti dovranno prendere parte, ha deciso di osservarli prima da vicino (e come dargli torto?). Marika, Manuel e Claudio sono stati i primi a entrare in contatto con lui senza nascondere il loro modo di essere, di fare e di parlare (e la cosa ce li ha fatti apprezzare ancora di più), mentre nella cucina del ristorante dove avveniva l’incontro Melissa e Cristiana, incaricate di preparare da mangiare, si stavano attaccando. Come vi dicevo prima Melissa timida chiusa e in difficoltà lo sembrava solo all’inizio perchè a una frase sbagliata da parte della giovane milanese, sui suoi chili di troppo, è scattata afferrandola per la gola, sbattendola contro il muro e intimandole di non prendersi gioco di lei perchè non le conviene. Capito?

Io si. E per non perdermi l’incontro fra le due, visto che la puntata è terminata così, resto in attesa e do appuntamento anche a voi  per lunedì prossimo alle 21 e 10 su Italia 1. Non mancate, dai, non lasciatemi sola davanti a questo nuovo “mondo” tutto da scoprire…