The Secret Circle 1×20 Traitor Recensione: Nick è il traditore!

Traitor

Jane l’hanno fatta morire così, quasi senza un perché, e pensare che ci piaceva così tanto. La 1×20 si apre con un funerale nel quale la grande assente è proprio lei (voleva tirarsi fuori dal cast per un qualche motivo?). Cassie sembra turbata, ma alla fine mica più di tanto… Forse la magia nera sta facendo i suoi effetti. Dopo un piantino, ecco seguire ciecamente il padre malefico (peccato che sia l’assassino della nonna!), ossessionato dai cacciatori di streghe!

In realtà, Blackwell non ha per niente buone intenzioni. Chissà cosa vorrà fare col teschio di cristalli… Ma, qualunque cosa sia, potrebbe causare la morte dell’intero circolo, proprio come accaduto ai genitori dei ragazzi a suo tempo. Peccato che Blackwell ci sappia proprio fare e che tutti lo seguano senza verbo proferire, come pecorelle. Confido in Diana che, nonostante il legame di sangue col padre di Cassie, è fatta di tutt’altra pasta ed è l’unica, infatti, a riuscire a dissuadere Cassie dall’uccidere chiunque la ostacoli…

La priorità è recuperare i cristalli. E se Faye riesce a rubare, con la sua solita faccia tosta, con facilità, quello della propria famiglia alla madre, difficile è, invece, il reperimento del cristallo di famiglia di Adam!

E quando il campionario sembra completo, ecco che il cristallo di Faye scompare magicamente, per mano della strega traditrice che parteggia per i cacciatori di streghe. Ma parteggia per essi o non vuole che Blackwell comandi il circolo per i suoi loschi interessi? Difficile dirlo e sconcertante accettare che il traditore sia proprio Nick! Eh sì, proprio il fratellino di Jake! Ma non doveva esser morto? Chi l’ha riportato in vita? Ma solo io penso che dietro tutto ciò ci sia il nonno cospiratore che ne sa una più del diavolo?