Touch Serie Tv In Italia: la Prima Stagione dal 20 marzo 2012 su Fox!

T

Tim Kring è un regista che di poteri straordinari se ne intende e, dopo aver esplorato il loro potenziale eroico, è pronto a donarci il lato umano di un piccolo genio dai poteri incredibili ed inizialmente incompresi.

The Touch ha esordito in America con un pilot, record di ascolti, lo scorso 25 gennaio su Fox Usa. Il secondo episodio verrà trasmesso il 19 marzo 2012, mentre dal 20 marzo ben 64 paesi godranno in contemporanea di questo magnifico serial, realista ed eroico al medesimo tempo, grazie alla diffusione tramite il gruppo Fox International Channels.

In Italia, un piccolo eroe problematico si farà conoscere a partire dal 20 marzo 2012, ovviamente su Fox Hd! Kiefer Sutherland, l’integerrimo agente senza macchia né paura in 24, torna come protagonista, ma in panni decisamente diversi. Sarà semplicemente un padre, se questo mestiere si può tacciare di semplicità. Martin Bohm sembra avere una vita decisamente sfortunata. L’attentato dell’11 settembre si è portato via la sua dolce  moglie e la madre di suo figlio Jacob, affetto da autismo. La sua precarietà lavorativa si aggiunge all’incomunicabilità con un figlio che intende unicamente chiudersi nel suo silenzio quotidiano, recependo i segni, incomprensibili a chiunque altro, di una realtà parallela.

Martin è, inizialmente, solo un padre, alle prese con una malattia davvero difficile da combattere e ciò gli fa credere di non essere all’altezza del compito. Jacob ama unicamente risalire le torri dei ripetitori e scrivere un’infinità di catene numeriche su interi quaderni. Martin crede che sia l’ennesimo segno di una patologia neurologica delicata e complessa, tuttavia osserva solo il velo che ricopre una realtà più vera e profonda. Suo figlio di 11 anni ha dei disturbi che potrebbero essere confusi con l’autismo, ma, prima di tutto, ha un grande dono e quei segni sul foglio sono l’unico modo che il piccolo ha per dimostrare al padre come cambiare il destino dell’umanità…

Jacob, infatti, sa predire il Final Destination che si sta per abbattere su ignari individui. Ognuna di quelle cifre disegna, assieme alle altre, un puzzle di eventi che i comuni esseri umani riterrebbero causali e fortuiti, ma che, per la sua mente straordinaria, combaciano perfettamente, determinando il termine letale del destino di qualcuno.

Un padre sfortunato potrà trasformarsi nell’eroe in grado di salvare, all’ultimo minuto, milioni di vite? Non servirà un talento action che questo padre mediocre evidentemente non ha; basterà essere al posto giusto nel momento giusto e cambiare così una concatenazione di eventi, tutti pronti a svolgersi in un determinato momento.

Un padre metà uomo e metà eroe, alle prese con un mondo infantile di poteri incredibili e di possibilità. Pronti ad entrare nel gioco del destino?

httpv://www.youtube.com/watch?v=LlKyoiVP1D4

httpv://www.youtube.com/watch?v=pGMbHFvX9V4