Trauma Serie Tv italia Uno: finalmente un medical-drama con un po d'azione!

anastasia-griffith-e-taylor-kinney-in-una-scena-dell-episodio-stuck-di-trauma-134114

Ieri sera, mentre facevo zapping, cercando invano qualcosa che destasse il mio interesse, mi sono imbattuta in scene ad alto contenuto adrenalinico e sequenze con effetti speciali curati e sensazionali. Mi sono chiesta se si trattasse di un film, ma poi ho, con sorpresa, scoperto che si trattava di Trauma, una serie il cui titolo rimandava ad una lunga sequenza di medical drama, da Dottor House a Er Medici in prima linea. Lo stupore è susseguito per qualche altro istante… Poiché, in effetti, non siamo abituati ad effetti speciali di un tale livello in un Medical Drama tradizionale, nel quale l’azione e “l’emozione” sono catalizzate tra le mura degli ospedali e le cerchia dei medici. Nella serie tv in questione, invece, i protagonisti sono paramedici che si comportano come poliziotti. Essi, infatti, dirigono, gestiscono, corrono contro il tempo e salvano la vita alle persone. Sono efficienti, concentrati, preparati e sanno sempre cosa fare in ogni situazione. I loro nomi sono: Cameron Boone, Nancy Carnahan, Marisa Benez, Tyler Briggs, Glenn Morrison ed, infine, Reuben Palchuck. Negli episodi non c’è tempo per inutili analisi introspettive. Tutto è concentrato sugli errori umani, talvolta davvero inconcepibili, che portano molte altre persone a rischiare la vita. Incidenti di ogni tipo sono lo scenario nel quale interviene questa preparatissima squadra di San Francisco.

Un incidente tra due elicotteri mette a dura prova il sangue freddo del team e ci sarà chi non si riprenderà più dall’evento. Nancy è preparata, ma è, altresì, una donna molto problematica. Ha problemi affettivi col padre e non riesce a metabolizzare la morte. Per lei, la perdita di un paziente è una ferita lacerante nell’anima. E poi c’è Rabbit, il suo collega, scontroso, poco educato ed a volte indelicato, ma con quella sfrontatezza che permette di uscire da situazioni apparentemente irreparabili! Marisa Benez è una sudamericana timida, ma dalla grande esperienza in fatto di pilotaggio di elicotteri!

Trauma piace anche a chi non ama i dramas incentrati sulla vita ospedaliera. Non è affatto così, infatti, negli episodi che Italia Uno trasmette in seconda serata, a partire dalla mezzanotte. Certo ci sono fratture, contusioni, incidenti gravi e mortali, ma c’è anche l’attenzione all’effetto e all’action che rende il telefilm particolarmente gradevole per gli amanti delle azioni rischiose e ad alto tasso adrenalinico. Una rivoluzione del medical che, però, poco è piaciuta in America. La serie, infatti, non è stata riconfermata per una seconda stagione. Io l’ho trovata eccitante e ben diretta. Ora la parola sta a voi, telespettatori!

httpv://www.youtube.com/watch?v=Dbc-uNHVB9U