Un Amore E Una Vendetta: Alessandro Preziosi

Alessandro-Preziosi-nella-fiction-di-Canale-5-Un-amore-e-una-vendetta

La nuova fiction di Canale 5 Un Amore E Una Vendetta ha fatto il suo debutto mercoledì 12 ottobre 2011, ottenendo un successo immediato, battendo tra l’altro in termini di ascolto programmi come Chi L’ha Visto e Le Iene. Merito dello sguardo ammaliatore di Alessandro Preziosi? In parte, forse, considerando anche il fatto che la sua bella faccia da “meravigliosa canaglia” ci mancava… La sua ultima interpretazione televisiva, infatti, risale a marzo di quest’anno dove al fianco di Stefania Rocca ha recitato nel film Edda Ciano E Il Comunista, targato Rai, calandosi nei panni di Leonida Bongiorno. Era quindi ora che si rifacesse vedere, non credete? La fiction in questione, tra l’altro, gli ha dato l’opportunità di rivestire un ruolo che riporta a tratti alla mente l’affascinante e famigerato personaggio letterario Edmond Dantès, meglio conosciuto come Il Conte Di Montecristo, il capolavoro nato dalla penna di Alexandre Dumas nel 1800. Certo, bisogna tenere presente che Un Amore E Una Vendetta non è un’ennesimo rifacimento del romanzo (lo specifico prima che i fan del libro insorgano in massa), semplicemente si ispira a grandi linee alla sua trama, come da volontà del regista Raffaele Mertes.

E quale attore avrebbe rinunciato a un’esperienza simile? Un grande amore, intrigo, bugie, delusioni, mistero e di base a tutto ciò una temibile vendetta, studiata nei minimi particolari con passione e ossessione insieme. Un mix irresistibile che non può mancare sul curriculum di nessuno e capace di tenere noi telespettatori con il lato B incollato al divano e gli occhi fissi sullo schermo, come infatti è accaduto durante la messa in onda del primo degli 8 episodi, il quale ha alzato degnamente il sipario su questa libera interpretazione in chiave moderna di una delle storie più belle mai create e raccontate.

Un Amore E Una Vendetta (titolo azzeccatissimo) è iniziata raccontandoci un fatto del passato: ci troviamo in Algeria, nel 1999, e qui tre amici che rispondono ai nomi di Marco, Paolo e Luca, sparano al quarto componente della combriccola, chiamato Andrea (Preziosi), per metterlo a tacere visto e considerato che quest’ultimo ha per caso scoperto il cadavere di una donna sull’imbarcazione dove loro stanno navigando, accusandoli quindi di omicidio. Il corpo del povero ed ignaro Andrea finisce in mare, consentendo ai tre di tirare un sospiro di sollievo, ma… siamo proprio sicuri che sia morto davvero? La risposta arriva dieci anni dopo quando un uomo misterioso e affascinate compare in quel di Trieste, armato di binocolo e tutto preso dall’osservare in lontananza la cerimonia nuziale di Laura Castellani e Marco Damiani. Poco dopo, prima che il rito abbia inizio, questo forestiero appare di colpo innanzi a Laura, presentandosi come Lorenzo Bermann, invitato al matrimonio dal padre di lei. La donna lo osserva incuriosita e ammaliata da quello sguardo che sembra celare ben più informazioni di quelle elargite, non potendo fare a meno di sentirsi in sintonia con lui, quasi si conoscessero da tempo… Inutile dirvi che Bermann altri non è che il “defunto” Andrea, nonchè ex-fidanzato di Laura. Ma come mai lei non l’ha riconosciuto? Nel libro sappiamo che di anni ne sono passati ben più di dieci da quando Edmond è stato dichiarato morto a quando si ripresenta sotto gli occhi del suo primo amore Mercédès, ma qui, in realtà, Andrea si è sottoposto a un intervento chirurgico che gli ha cambiato i lineamenti del volto, tramutandolo effettivamente in un’altra persona. Qui Lorenzo ha anche a che fare con Marco, uno dei suoi assassini, fingendo un’assoluta calma e un intrepido distacco, rimestando odio, rabbia e rancore solo dentro di sè. In seguito, sulla spiaggetta privata davanti alla villa di Laura, viene ritrovata una cassa con dentro il cadavere di una donna, guarda caso vestita da sposa e con a fianco il libro de La Bella Addormentata Nel Bosco. Il macchiavellico piano di Lorenzo ha dunque avuto inizio… Le nozze ovviamente saltano (con tanto di soddisfazione di quest’ultimo) e lo sconosciuto in questione decide di invitare i due quasi-sposi, insieme ad Alberto, il padre di lei, sul suo yacht e al momento opportuno fa saltare in aria, tramite un meccanismo a distanza, una parte del salone nautico di proprietà di Paolo Bianchi, un’altro dei suoi tre ex-migliori amici. Questi avvenimenti iniziano a mettere in allarme tutte le persone coinvolte e in particolare Laura si rende conto che la sposa-cadavere trovata nella cassa è un chiaro messaggio per lei, visto che il suo ex-ragazzo le aveva regalato proprio il libro di quella favola, chiamandola spesso Rosaspina. In tutto ciò si intromette pure Luca Calligaris, l’amico-assassino che ancora mancava all’appello, al quale Laura si rivolge perchè l’aiuti a indagare su quello che sta accadendo. Verso la fine della puntata a Paolo viene recapitata una videocassetta contenente degli spezzoni di lui, Luca e Marco insieme ad Andrea. Preoccupato la mostra subito agli altri due e insieme iniziano a sentirsi minacciati da qualcosa o da qualcuno che però non sanno come decifrare, decidendo così di fare ancora finta di niente. Il misfatto è accaduto troppi anni addietro e nessuno può accusarli di nulla… Peccato che Paolo non riesca a farsela scivolare addosso e grazie a un altro “scherzetto” da parte di Lorenzo (che non li perde d’occhio un secondo), decide di confessare tutto a Laura dandogli appuntamento alla villa. La donna arriva sul luogo in ritardo, trovando sì Paolo, ma bello che morto, correndo quindi via terrorizzata, mentre sulla scena compare lo sguardo tagliente di Lorenzo che ci preannuncia una seconda puntata ancora più intricata e assolutamente da non perdere.

Dire che ce n’è per tutti i gusti è dire poco, vero? La fiction vede in rilievo, accanto a Preziosi, i colleghi Anna Valle e Lorenzo Flaherty, seguiti da Paolo Seganti, Ray Lovelock, Federico Costantini, Simona Borioni, Giovanni Guidelli, Fiorenza Marchegiani, Giulia Elettra Gorietti, Benedetta Massola e Robert Madison, ma certo è che non riescono a spiccare tanto quanto il nostro amato Alessandro, sebbene non si sia ancora sprecato più di tanto dovendo agire in modo misurato, freddo e distaccato, senza mostrare nulla più della sensazione palpabile di dominio e vendetta. Ecco dunque il perchè della sua espressione rigida e del suo atteggiamento un po’ impalato (se qualcuno se lo fosse chiesto), che tra l’altro hanno funzionato alla grande, coadiuvati da quei suoi occhi da gatto che è impossibile dimenticare… infatti resta poco credibile che Anna Valle non possa riconoscerlo all’istante, chirurgia estetica o no, non trovate?

Il secondo episodio di Un Amore E Una Vendetta andrà in onda mercoledì prossimo, 19 ottobre 2011 ed è ovvio, da parte mia, intimarvi di non perderlo…!