Viso d'Angelo: ultima puntata per un Garko "buono" che non ha convinto

Visodangelo

Viso d’angelo, la fiction Mediaset, va in onda su Canale 5 con l’ultima puntata questa sera, venerdì 18 novembre 2011. Il cerchio di sta stringendo introno al serial killer, la cui catena di delitti è sempre più lunga. Angela Garelli (Cosima Coppola) e Roberto Parisi (Gabriel Garko) tenteranno di fermarlo, ma non si sa se ci riusciranno. Sconvolto dopo aver scoperto da Gloria Maselli (Loredana Cannata) prima che morisse che sua moglie Laura era incinta, Parisi decide di lasciare l’indagine, deludendo la Garelli, che fa ritorno al Santa Teresa, dove scopre che suor Serafina (Angela Molina) si autopunisce per espiare le colpe della figlia. Nel frattempo l’assassino deve cercare la sua ultima vittima. La Polizia interroga Marilena, perpetua di padre John, che racconta che il figlio è in carcere per stupro. Volpe porta di nascosto il file sottratto da Maselli su quell’inchiesta archiviata e scopre che la vittima dello stupro era Margherita Saltutti, la prima vittima del killer. La Polizia vuole interrogare la moglie del sindaco (Eva Grimaldi), ma il sindaco Amos Capecchi punta la pistola contro il poliziotto.

Intanto Marilena ricatta il killer, sa chi è e gli chiede soldi per far uscire dal carcere il figlio. Si incontra con lui che la uccide. Roberto viene minacciato dall’assassino e dalle intercettazioni telefoniche scoprono che il killer ha telefonato con il telefono di un’altra vittima, Cinzia Forlei. La sorella Luisa riprende a uscire con Christian Gianzi (Raniero Monaco di Lapio). Padre John, i cui alibi sono validi, denuncia la scomparsa della perpetua. Angela pedina la moglie di Capecchi e scopre che ha un relazione omosessuale e sta per fuggire in Argentina con l’amante. Roberto e la Garelli escono a mangiare una pizza e il poliziotto subisce un’aggressione ordita da Maselli e dal sindaco perché non venga fuori il fatto che la moglie del primo cittadino sia omosessuale, la cosa farebbe scandalo. Padre John trova nella sua stanza il cadavere di Marilena; nelle mani della donna c’è un telefono che squilla: è il killer che lo cerca. Vedremo come andrà a finire, quello che è certo è che il ruolo di Gabriel Garko all’interno di questa fiction non ha convinto, sia per le sue caratteristiche, così per il suo modo di recitare.